E20. L'attualità in classe/ Il sogno incompiuto di Obama

11/01/2017

È la notte del 4 novembre 2008 quando gli Stati Uniti eleggono il primo presidente di colore. Figlio di un africano e di una donna bianca, cresciuto alle Hawaii con i nonni del Kansas, Barack Obama conquista la maggioranza degli americani con un messaggio di speranza e cambiamento. “Yes, we can”, “Sì, noi possiamo”, è lo slogan della campagna elettorale, che diventa presto il simbolo di una rivoluzione sociale e razziale. Fin da subito Obama appare come il leader trasformativo, progressista, che avrebbe cambiato il Paese e inaugurato una nuova epoca di diplomazia e pace. Con le sue promesse di unità, fa sognare l’America e il mondo, ricevendo anche un “acerbo” Nobel per la pace. Dopo otto anni di presidenza, molte di quelle promesse restano però incompiute, mentre il terrorismo e nuovi conflitti continuano a prosperare, il divario socio-economico tra chi ha i miliardi e chi fatica ad arrivare a fine mese aumenta, e l’odio razziale infiamma le città americane. Con la vittoria di Donald Trump su Hillary Clinton alle elezioni del 2016, l’uscita di scena del primo presidente afroamericano diventa così mesta e amara. Ma che leader è stato Obama? E che cosa ci lascia in eredità?

 

Leggi lo speciale su E20 >

Gli articoli di E20 sono corredati da video e contenuti multimediali selezionati per la lezione in classe. Qui puoi trovare tre dei contenuti multimediali proposti sull’argomento:

schermata-2017-01-11-alle-12-16-32Molinari: “Perché il presidente Obama non è riuscito a unire l’America”

I simboli e le parole di Barack Obama hanno sottolineato la sua intenzione di unire l’America. Ma nel ventre afroamericano del Paese c’è un grande risentimento nei confronti del presidente. >Guarda il video


obama-foto-casa-bianca

Le foto più belle degli otto anni da presidente Usa di Barack Obama

Pete Souza è stato il fotografo ufficiale della Casa Bianca durante questi 8 anni di presidenza di Barack Obama. In questo periodo ha raccolto oltre due milioni di scatti privati e pubblici del Presidente degli Stati Uniti. > Guarda il video


Barack Obama è profetico: “Il sole sorgerà ancora”

«A prescindere da quello che accadrà, domani mattina il sole sorgerà e l’America sarà ancora la più grande nazione sulla terra»: è il messaggio di speranza pre-elettorale del presidente Barack Obama, registrato su Twitter da Buzzfeed. > Guarda il video


Vai allo speciale di E20 >

 

 

In «Lettere e storia»

E20. L'attualità in classe. Storia dell'Unione Europea

15/05/2019 da Enrico Caporale

Minacciata dai movimenti euroscettici, piegata dalle diseguaglianze economiche e divisa sulla gestione dei migranti, l’Europa va al voto. “Dai Trattati di Roma del 1957 che diedero vita all’attuale Unione – sottolinea il direttore de La Stampa Maurizio Molinari – si tratta delle elezioni più importanti...

leggi

Slavery on Film: una proposta di laboratorio CLIL

In Italia la disciplina più “gettonata” per l’insegnamento CLIL è la storia, probabilmente per la possibilità di approfondire la conoscenza dell’altro e per le opportunità interdisciplinari...

leggi

Prima prova: il commento alla seconda simulazione del 26 marzo

Come già per la precedente simulazione della prima prova del 19 febbraio, anche questa volta nel formulare le tracce il MIUR sembra aver recepito e tradotto in pratica le indicazioni del Documento elaborato dal gruppo di lavoro...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA