Insegnare con le Unità di Apprendimento: Guerra fredda e manifesti politici

Insegnare con le Unità di Apprendimento: Guerra fredda e manifesti politici

Dopo le Unità di apprendimento per l’asse storico-sociale dedicate alla globalizzazione e al cambiamento climatico che abbiamo descritto in questo post, proponiamo due percorsi interdisciplinari di Storia e Arte pensati per la secondaria di primo e di secondo grado: sono approfondimenti sulla Guerra fredda a partire dalla propaganda politica in Italia, attraverso il linguaggio dei manifesti elettorali.


Le UdA sono un’opportunità didattica di rilievo, in quanto consentono di affrontare in classe, in maniera approfondita, strutturata e interdisciplinare, argomenti relativi alla programmazione ministeriale.
Sono itinerari didattici condotti prevalentemente in classe che propongono obiettivi formativi e disciplinari, offrono strumenti e risorse articolate e presentano un’organizzazione dei contenuti fortemente strutturata e quindi facilmente comunicabile agli studenti.


Studiare i manifesti elettorali del 1948

Il titolo di questa UdA è “La Guerra fredda come guerra di propaganda. I manifesti delle elezioni politiche del 1948 in Italia”. Si è voluto far riferimento a un preciso momento storico (il 1948, un anno molto significativo per la storia italiana del dopoguerra) e a un determinato modello di comunicazione politica (il manifesto elettorale).

Una volta delineata la cornice storica in cui i manifesti sono stati ideati e realizzati, è possibile studiarli e interpretarli anche grazie a una scheda di analisi già impostata. Lo studio dei manifesti non si limita alle considerazioni grafico-artistiche (per le quali, accanto all’insegnante di storia, è suggerita la presenza del docente delle discipline artistiche), ma comprende una serie di riflessioni legate alle tecniche comunicative e ai riferimenti storici e simbolici.

I materiali di questa UdA consentono di organizzare il percorso didattico adattandone lo sviluppo alle specifiche esigenze del docente. Ecco nel dettaglio le risorse messe a disposizione:

  • Introduzione (spunti per la contestualizzazione condotta dall’insegnante)
  • Programmazione (indicazioni per gli obiettivi e l’organizzazione delle fasi didattiche)
  • Strumenti (bibliografia e sitografia)
  • Scheda di analisi di un manifesto (esempio guidato e scheda da compilare)
  • Documenti (serie di 16 manifesti per l’attività laboratoriale degli studenti)
    solo per le secondarie di primo grado

guerra-fredda-manifesti

Scopri i contenuti dell’UdA sulla Guerra fredda e propaganda politica attraverso i manifesti.

Puoi scegliere tra il percorso didattico per le scuole secondarie di primo grado e quello per il secondo grado:


Scopri le Unità didattiche di apprendimento per il biennio degli Istituti professionali nella sezione di Geostoria su Zona Geografia:

unità-apprendimento-zona

Leggi anche

Questo l'hai letto? #18 Consigli di lettura per l’estate
Parole paritarie - Il lessico dell’inclusione #2 #Differenza
Accattone di Pasolini: la musica di Bach per raccontare gli ultimi
Parole paritarie - Il lessico dell’inclusione #1 #Parità di genere
Questo l'hai letto? #17 ‘Stranger’ di Keren David
Dai supporti visivi alla CAA: quando un’immagine non vale l’altra