Star bene a scuola: il benessere dei giovani e della comunità educante

Star bene a scuola: il benessere dei giovani e della comunità educante

Il diritto all’educazione e alla salute sono essenziali per lo sviluppo socio-economico di un Paese e un sistema educativo non può essere considerato efficace se non promuove benessere e salute: per questo nel 1995 l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), l’Unicef e l’Unesco hanno introdotto l’approccio basato sulle health promoting schools, scuole che promuovono la salute.  Obiettivo principale è trasformare le scuole in luoghi salutari dove insegnare, imparare e lavorare. Questo approccio, infatti, prevede che la promozione della salute non sia rivolta solo a studenti e studentesse, ma anche a docenti e personale scolastico. Tra gli ambiti di intervento identificati dall’Oms ci sono l’organizzazione scolastica, l’ambiente fisico e sociale, il curriculum proposto, le relazioni con la comunità e la presenza e qualità dei servizi sanitari.

La promozione della salute e del benessere nei contesti educativi è il focus del webinar in programma il 26 ottobre 2022, rivolto a docenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. L’incontro, intitolato “Il benessere della comunità educante e degli adolescenti”, segna l’inizio del nuovo ciclo di webinar “Sostenibilità: protagonisti del  cambiamento”, organizzati da Deascuola in collaborazione con l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). 

Per approfondire il tema verranno presentati i valori fondanti del movimento europeo She (Schools for health in Europe network foundation), una rete di scuole presente in 31 Paesi europei con l’obiettivo di promuovere e migliorare la salute e il benessere dei minori, anche grazie alle relazioni e collaborazioni tra le scuole e le aziende sanitarie.

Il webinar discuterà anche di come la partecipazione degli studenti e delle studentesse possa essere motore di benessere scolastico. Durante l’incontro verranno condivise buone pratiche, suggerimenti e attività per favorire la partecipazione attiva degli studenti a scuola e nel territorio con il coinvolgimento della comunità educante, ponendo particolare attenzione alla connessione con il curricolo di educazione civica e l’Agenda 2030.

Verrà raccontata l’esperienza dei Consigli fuoriclasse, azione portata avanti dal programma “Fuoriclasse in movimento”, la rete di oltre 200 scuole, promossa da Save the children, contro la dispersione scolastica, fenomeno che in Italia rimane significativo. Secondo il rapporto “Alla ricerca del tempo perduto” pubblicato a settembre 2022 da Save the children, infatti, il tasso di uscita precoce dal sistema di istruzione e formazione in Italia è stato, nel 2021, del 12,7%, lontano dall’obiettivo fissato dal Consiglio dell’Unione europea del 9% da raggiungere entro il 2030. Lo studio sottolinea, inoltre, le profonde disuguaglianze territoriali: l’abbandono scolastico è maggiore rispetto alla media nazionale nella maggior parte delle Regioni del Sud, come Sicilia (21,1%), Puglia (17,6%) e Calabria (14%). L’analisi dimostra come le province italiane in cui l’indice di dispersione implicita è più basso sono quelle in cui le scuole hanno una maggior offerta di mense, tempo pieno e palestre e sono dotate di certificati di agibilità.

I relatori del primo webinar sono Lucio Maciocia, psicoterapeuta, responsabile Unità operative complesse (Uoc) Patologie da dipendenze dell’Asl di Frosinone, membro direttivo Società italiana per la promozione della salute e membro di Italia nostra onlus, e Francesca Giolivo, esperta di partecipazione e dispersione scolastica, che lavora nell’area Scuola di Save the children e coordina la rete di scuole “Fuoriclasse in movimento”.

SOSTENIBILITA’: PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO
Ciclo di webinar gratuiti organizzati in collaborazione con AsVis
Primo appuntamento: Il Benessere della comunità educante e degli adolescenti
26 ottobre ore 17:00 – Francesca Giolivo
Clicca qui per iscriverti https://bit.ly/CicloSostenibilita 

Leggi anche

Giornata Internazionale dell'Educazione 2023
Giorno della Memoria: proposte didattiche per una lezione non retorica
Le nuove Linee per l'Orientamento scolastico
Il latino nella “classe rovesciata”
Reading Workshop: la metodologia che supporta le competenze di lettura
A scuola con i changemakers #14 La scuola come un organismo vivente: le 42 azioni strategiche per cambiare la scuola