Le pluralità biologiche

Le pluralità biologiche

La conservazione della biodiversità degli ecosistemi è un argomento centrale per i nostri tempi; sappiamo che può essere trasmesso con più efficacia agli studenti se loro stessi mettono “ le mani in pasta” nella realtà del mondo biodiverso. Purtroppo in un periodo di DAD e DDI non si può utilizzare il canale emozionale dell’esperienza diretta sul campo, magari guidando all’osservazione della biodiversità attraverso il confronto tra un giardino disegnato dall’uomo e un campo colorato di vegetazione spontanea.


Possiamo però mediare un contenuto così alto anche attraverso l’esperienza raccontata da un video fondato sulla metodologia della didattica investigativa (IBSE), “Biodiversità in una goccia d’acqua”, fruibile nel box Laboratori IBSE di Zona Scienze.

Si possono individuare due modalità di impiego di questo video:

  • una più tradizionale, per dare conferma dei postulati della teoria cellulare e accompagnare gli studenti all’uso del microscopio ottico
  • una più attuale, per mettere a fuoco la grande varietà dei viventi e da qui allargare la discussione ad alcune situazione problematiche dei nostri tempi, secondo alcuni obiettivi di Agenda 2030 per una autentica formazione di cittadinanza.

Consideriamo a questo proposito la seconda possibilità e invitiamo gli studenti al gusto di diventare protagonisti e centrali nella discussione di questo problema.

Predisponiamo per prima cosa una selezione di materiali:

A) arricchiamo la proposta con altri testi, ad esempio sulle difficoltà che stanno vivendo le barriere coralline (fenomeno dello sbiancamento dei coralli, aumento del numero dei predatori naturali, ….), la situazione drammatica degli insetti o altre documentazioni verso cui gli studenti si dimostrino sensibili.

esempio di testo sul tema “Barriere coralline e sbiancamento dei coralli”
esempio di testo sul tema “Apocalisse degli insetti”


B) Forniamo una quantificazione precisa del danno economico conseguente alla riduzione di biodiversità:

La produzione della barriera corallina:
Crescita del corallo: da un minimo compreso tra 5 e 25 mm, a un massimo compreso tra 10 e 20 cm l’anno
Produzione alghe: da 1 a 5 kg di alghe per m2 all’anno
Biodiversità: 4000 specie di pesci, 800 specie di coralli; si calcola che circa 9 milioni di specie animali (vertebrati e invertebrati) interagiscono con le barriere coralline.

Per attribuire il giusto valore a questi dati, si può fare riferimento alla produzione media di organismi vegetali in altri ambienti:
– Zona costiera: 0,36 kg. per m2 all’anno
– Mare aperto: 0,125 kg. per m2 all’anno
– Laghi e fiumi: 0,35 kg. per m2 all’anno


C) Focalizziamo i servizi della biodiversità
più in generale:

  • difende dal dissesto idrogeologico;
  • alimenta i processi di formazione del suolo;
  • mette a disposizione i prodotti base dell’alimentazione umana mediante l’impollinazione realizzata da circa 100 mila specie;
  • assicura un serbatoio illimitato di principi attivi naturali per la ricerca farmacologica………

D) Consideriamo il processo di riduzione della biodiversità registrata negli ultimi anni

Parte di scheda attese specifiche (fonte Lista Rossa IUCN)

Se i tassi di estinzione delle specie continuano a peggiorare rischiamo di perdere alleati preziosi di cui forse non sospettiamo nemmeno l’esistenza. Rinunciare alle specie prima che possiamo conoscerle sarebbe come rinunciare a scartare un regalo di cui non conosciamo ancora il contenuto.

E) Ricostruiamo infine l’ipotesi di percorso attraverso una sequenza di domande:

dopo la visione del videodopo aver sottoposto due immagini come quelle riportate all’inizio, oppure utilizzando foto scattate dagli stessi studenti
Avete già visto gli organismi presentati dal video IBSE?Quanti tipi di fiori riconoscete nella fotografia del giardino e del campo?Dopo aver messo a disposizione dei testi emblematici, dati, tabelle,…..Dopo aver elencato alcuni tra i servizi resi dalla biodiversità e il pericolo estinzione di massa
Quanti tipi di organismi potete distinguere?Dove ne trovate di più? Perché?Perché è così importante la biodiversità? Rispondete dopo aver esaminato la documentazioneSecondo voi questo problema appartiene solo al mondo della biologia oppure è un problema di tutti ?

Speriamo così di riuscire a guidare gli studenti per renderli consapevoli di un importante messaggio e di una potente realtà:

la ricchezza e il futuro dell’uomo dipendono dalla biodiversità del pianeta


per approfondire e tenersi aggiornati:
http://www.iucn.it/ IUCN, Unione Mondiale per la Conservazione della Natura
https://asvis.it/ Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
https://unric.org/it/agenda-2030/ ONU, agenda 2030 per gli obiettivi dello sviluppo sostenibile
https://www.wwf.it/il_pianeta/biodiversita/la_biodiversita_in_italia/ WWF Italia

Leggi anche

Come la previsione del futuro influenza il controllo motorio volontario
Competenze STEAM: le sfide del futuro iniziano oggi, a scuola
Che cos’è un virus?
Speciale ambiente - La biodiversità per un futuro sostenibile
Segnali dalla Terra: una ciambella come salvagente
Agenda 2030 – Goal 15: La vita sulla terra