DDI: Da dove Incominciamo #1
E se copiano?

<small>DDI: Da dove Incominciamo #1</small><br>E se copiano?

Da Dove Incominciamo

Ogni mese un suggerimento, uno spunto, un’indicazione utile sulla Didattica Digitale a cura di Alessandra Rucci – Dirigente Scolastica, Formatrice e Membro del Comitato Scientifico DeAFormazione.

Torna l’emergenza per la maggior parte delle scuole del secondo grado e si riapre il problema del valutare a distanza. 
Suggerimenti e spunti per cambiare punto di vista e mettere a punto compiti adatti all’ambiente digitale.


Uno dei principali problemi che ha afflitto i docenti durante i mesi del lockdown per emergenza COVID-19 è stato la valutazione, ed è un problema che torna a farsi sentire in questo periodo per le scuole del secondo ciclo, che si trovano nuovamente a lavorare in ambiente digitale al 100%, o poco meno, del monte ore.

Se inizialmente le perplessità hanno riguardato la legalità dei voti attribuiti a verifiche svolte in ambiente digitale, superato questo aspetto grazie al riconoscimento normativo della Didattica Digitale Integrata, con il D.M. 39/20, restano ancora forti le preoccupazioni dei docenti sull’affidabilità delle condizioni in cui si opera, visto che è impossibile contare sul pieno controllo dello studente. Il timore è sempre quello: se non posso controllarli a vista gli studenti copiano.

E questo è sicuramente scontato: se ci troviamo in un ambiente in cui le informazioni sono ampiamente a disposizione e soprattutto sono lì, disponibili, chiavi-in-mano, diventa veramente difficile resistere, soprattutto per degli adolescenti.

Dunque come evitare che gli studenti ricorrano al plagio?

Il problema può essere facilmente risolto cambiando il punto di vista.

In primis rassegnandoci ad accettare che il sistema di verifica tipo esame, in cui si suppone un ambiente asettico, privo di fonti informative, in cui l’esaminando ha solo la propria mente a disposizione e un limitato numero di supporti, di solito dizionari o calcolatrici, è possibile solo in presenza e in ambiente digitale non è minimamente riproducibile.

Il secondo dato che dobbiamo tenere a mente è che l’ambiente digitale non è il più adatto per somministrare verifiche che chiedano una riproduzione di quanto appreso, basandosi principalmente sul richiamo a conoscenze

Ciò non significa che non vi siano vie d’uscita e che nulla sia verificabile, al contrario, molte sono le competenze che possono emergere in ambiente digitale a patto di ottimizzarne le caratteristiche. 

Vediamo come:

  • Somministrando compiti per sondare la comprensione profonda piuttosto che il possesso delle conoscenze;
  • Anzichè inibire l’uso di fonti e dati, strutturando compiti che ne promuovano l’interpretazione e l’uso critico;
  • Sfruttando le dinamiche social dell’ambiente digitale attraverso compiti che promuovano diverse forme di commento, dalla lettura sociale al blogging didattico;
  • Incrementando l’uso dei compiti autentici.

E’ necessario modificare anche le nostre modalità di verifica, tenendo presente che la distinzione tra scritto e orale in ambiente digitale perde buona parte della sua ragione di esistere ed essendo consapevoli che non potremo più utilizzare le 3 o 4 prove formali su cui abbiamo sempre fatto conto, ma dovremo operare in una dimensione di valutazione continua, in cui la valutazione sommativa e quella formativa interagiscono e si completano a vicenda.

La valutazione formativa completerà, con le sue preziose informazioni, i dati acquisiti con quella sommativa e, al tempo stesso, renderà più agevole il controllo del processo di insegnamento-apprendimento, non sempre facile quando viene meno l’interazione in presenza.

Di questo e di molte altre questioni ci siamo occupati nel corso online dedicato al tema della “Valutazione in ambiente digitale” realizzato da me e dal prof Castoldi. Nel corso, oltre a inquadrare la valutazione in un’ottica di competenze, vengono presentati alcuni strumenti digitali  che possano essere d’aiuto nella DDI sia alla valutazione dell’apprendimento, sia alla valutazione per l’apprendimento, fino all’autovalutazione e alla peer-evaluation.

Per saperne di più: https://bit.ly/valutaredigitale 

Per facilitare la creazione delle vostre verifiche sommative e formative vi suggeriamo gli strumenti VeriTest, VeriMat e CreaTest Plus con migliaia di esercizi e verifiche che potete utilizzare e personalizzare in funzione delle vostre esigenze didattiche. Tutte queste verifiche sono condivisibili sulle principali piattaforme education. Scopri come utilizzarle in Google Moduli.

Leggi anche

Viva l'Italia: risorse digitali per scoprire le bellezze nascoste
Questo l'hai letto? #11
Consigli di lettura per l’estate
Geofacile #08 - La popolazione
DDI: Da dove Incominciamo #5 - Solo compiti? No, grazie! Per un lavoro asincrono creativo e coinvolgente
DDI: Da dove Incominciamo #4
"Mi sentite? Mi vedete?". Come rendere affascinante la lezione a distanza
DDI: Da dove Incominciamo #3. Uno, due, tre, quiz!