Le canzoni? Sono espressioni poetiche, e il Nobel a Bob Dylan lo conferma

13/10/2016

Il Nobel per la Letteratura 2016 è andato al cantante Bob Dylan per aver “creato una nuova espressione poetica nell’ambito della tradizione della grande canzone americana”. Lo ha comunicato il 13 ottobre 2016 il Comitato dei Nobel a Stoccolma.

Al tema dei testi delle canzoni d’autore che possono essere letti e studiati come si studiano i romanzi e le poesie è dedicato uno dei Percorsi del manuale di letteratura di Claudio Giunta, professore e autore De Agostini del manuale Cuori Intelligenti.

Le canzoni che si sono scritte negli ultimi tre-quattro decenni sono più complesse, profonde, elaborate di quelle che si scrivevano cent’anni fa. Come ha scritto un grande poeta e critico letterario, Franco Fortini (I poeti del Novecento, Laterza, Roma-Bari 1984):

[Nella seconda metà del Novecento è] largamente mutata la sensibilità linguistica di tutta una fascia di pubblico, [che oggi] accetta quel che fino a poco tempo fa poteva essere considerato spericolato esercizio d’avanguardia. Lo spessore cul- turale raggiunto da questi testi1 è ormai inseparabile da quello delle ricerche della poesia “vestita da poesia”.

Questo raffinamento nella qualità letteraria delle canzoni è dipeso anche dal fatto che è cambiato, in questi anni, il profilo culturale di coloro che scrivono (e spesso cantano) le canzoni. Vale a dire che tra il mondo della canzone e quello della cultura “alta” (e tra il mondo dei cantanti e quello dei poeti) c’era in passato una distanza che è andata rapidamente riducendosi da quando la canzone ha dimostra- to di poter essere un genere serio, capace di comunicare contenuti significativi e, insieme, di raggiungere un pubblico vastissimo.

>> In occasione dell’assegnazione del Nobel per la Letteratura a Bob Dylan, mettiamo a disposizione di tutti e in libero download la prima parte del Percorso “La Canzone” a firma Claudio Giunta. Clicca qui per scaricare il PDF.

In «Lettere e storia»

E20. L'attualità in classe. Storia dell'Unione Europea

15/05/2019 da Enrico Caporale

Minacciata dai movimenti euroscettici, piegata dalle diseguaglianze economiche e divisa sulla gestione dei migranti, l’Europa va al voto. “Dai Trattati di Roma del 1957 che diedero vita all’attuale Unione – sottolinea il direttore de La Stampa Maurizio Molinari – si tratta delle elezioni più importanti...

leggi

Slavery on Film: una proposta di laboratorio CLIL

In Italia la disciplina più “gettonata” per l’insegnamento CLIL è la storia, probabilmente per la possibilità di approfondire la conoscenza dell’altro e per le opportunità interdisciplinari...

leggi

Prima prova: il commento alla seconda simulazione del 26 marzo

Come già per la precedente simulazione della prima prova del 19 febbraio, anche questa volta nel formulare le tracce il MIUR sembra aver recepito e tradotto in pratica le indicazioni del Documento elaborato dal gruppo di lavoro...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA