FestiValori 2022: cultura e pratiche della finanza etica

FestiValori 2022: cultura e pratiche della finanza etica

Dal 21 al 23 ottobre si tiene a Modena il primo Festival della finanza etica. L’iniziativa, promossa dalla testata online Valori.it e Fondazione Finanza Etica, propone momenti di approfondimento, incontri formativi e di intrattenimento per conoscere la finanza e l’economia sociale e sostenibile.

Che cosa propone il FestivalValori?

Il programma di FestivalValori prevede 16 eventi in diversi luoghi della città, animati da oltre 30 ospiti in rappresentanza di istituzioni pubbliche (Inps, Ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibile…) e private (Banca Etica) insieme a giornalisti, esperti e analisti.

Gli incontri cercheranno di mettere in luce i meccanismi del mercato economico e finanziario che generano diseguaglianze. I partecipanti avranno l’occasione di comprendere perché le scelte di investimento di un’azienda possono condizionare la qualità della vita dei cittadini in termini di benessere sociale e ambientale.

Diversi punti di vista daranno conto del ruolo strategico dell’economia e della finanza, anche alla luce dei recenti scenari caratterizzati dal post Covid, dalla crisi energetica e dall’emergenza climatica. 

Che cos’è la finanza etica?

Le attività finanziarie in generale mirano unicamente al massimo profitto, disinteressandosi spesso delle conseguenze che gli investimenti producono sulle comunità e sull’ambiente. Esiste però una finanza che rinuncia al raggiungimento del massimo profitto a tutti i costi e ha sviluppato metodi, strategie e strumenti per perseguire obiettivi di rilevanza sociale: è la finanza etica.

Prima ancora che una pratica finanziaria, è una scelta ideale che non trascura il guadagno (le sue performance infatti non hanno nulla da invidiare alla finanza “tradizionale”) ma ha come obiettivo principale quello di far crescere l’economia civile e solidale attraverso il credito.

Chi affida i propri risparmi a un istituto finanziario etico ha la garanzia che il proprio denaro verrà utilizzato per finanziare progetti economicamente sostenibili e produrrà impatti sociali e ambientali positivi per la collettività. E il FestivalValori vuole trasmettere la concretezza e le potenzialità della finanza etica nel quadro complesso delle attività finanziarie locali e globali.

Gli obiettivi del FestivalValori

La manifestazione, prima in Italia di questo genere, si presenta come occasione per analizzare le ingiustizie del sistema economico e le sue ricadute sul sistema globale e quello sociale, promuovendo esperienze alternative di economia sociale e sostenibile.

Coinvolgere tutti: questo è l’obiettivo che gli organizzatori si prefiggono con un’edizione che alterna conferenze e seminari a momenti di intrattenimento (mostre, installazioni multimediali e giochi). FestiValori punta quindi ad avvicinare al mondo della finanza e dell’economia il pubblico di ogni età in modo anche originale e divertente.

FestivalValori-conferenza
La conferenza stampa di presentazione del Festival con i rappresentanti delle istituzioni organizzatrici dell’evento (Foto Valori.it)

La scuola

Parte delle iniziative sono pensate per rivolgersi specificamente a docenti e scolaresche, nella convinzione che l’ambito didattico sia uno dei luoghi privilegiati per crescere nella conoscenza e consapevolezza dei contesti globali, apparentemente lontani e incomprensibili.

A questo proposito saranno presenti occasioni di intrattenimento intelligente che sfruttano i linguaggi della contemporaneità: un gioco di ruolo dal vivo sulla finanza, un percorso immersivo multimediale sulle armi nucleari e la mostra “Capire la finanza e cosa non va in 10 parole”.

L’attenzione del Festival al mondo della scuola è testimoniata anche dal fatto che il dialogo con gli istituti non si interromperà con la fine della manifestazione, ma proseguirà a livello locale con iniziative formative finalizzate all’educazione finanziaria.

educazione-finanziaria-a-scuola
Al Festival verranno proposti momenti legati al tema dell’educazione finanziaria, recentemente inserita dal MIUR nella programmazione dei corsi di educazione civica (Foto: quellocheconta.gov.it)

Leggi anche

“UNiTE! Attivismo per porre fine alla violenza contro donne e ragazze!”
Facciamo i conti a colazione
A scuola con i changemakers #13 La prevenzione sui Disturbi del Comportamento Alimentare passa tra i banchi di scuola
Matematica quotidiana: lo scontrino della spesa
Tre idee matematiche per l’educazione civica
Il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021: partecipa, proponi, agisci