Attività per una didattica motivazionale e inclusiva nelle materie STEM

17/03/2016

Stando alle ultime indagini internazionali sulle competenze degli studenti adolescenti OCSE-PISA e TIMSS, l’Italia è uno dei Paesi in cui c’è maggior bisogno di intervento nelle materie STEM .

De Agostini Scuola supporta i docenti con Motivare, Coinvolgere e Divertire con la Matematica e A scuola di Scienza, due convegni dedicati alla didattica della matematica e delle scienze con alcuni tra i più noti esperti in Italia. Ampio spazio dei convegni è dedicato alla didattica motivazionale e inclusiva, per abbattere rigidità dure a morire (la matematica come un macigno insormontabile che solo qualche cervello fino riuscirà a scalare) e stereotipi come quello di genere che vorrebbe le ragazze meno predisposte per la matematica e meno inclini alle facoltà scientifiche dei compagni maschi.

In questo articolo proponiamo alcune attività presentate nei convegni: invitiamo i docenti a scaricarne le schede, utilizzarle in classe e condividere in questo spazio le loro esperienze.

Le attività sono state realizzate da Paola Morando – Università degli Studi di Milano.

Motivare, Coinvolgere e Divertire con la Matematica

Ecco le attività, graduate per grado scolastico, con cui sperimentare in classe creatività, partecipazione attiva e apprendimento attraverso il gioco.

Scuola primaria

MATE-TOMBOLA! 

L’obiettivo di questo gioco è quello di rafforzare le abilità di calcolo mentale dei bambini, stimolandoli a ripetere più volte semplici operazioni per decidere se qualcuna di quelle riportate sulla propria cartella ha per risultato il numero appena estratto dall’insegnante.

 

Scuola secondaria di primo grado 

MATH-MEMORY
L’obiettivo di questo gioco è quello di rendere automatica l’associazione di alcune semplici equazioni lineari con i grafici delle rette corrispondenti (bisettrici dei quadranti e loro traslate, rette parallele agli assi coordinati). Lo sviluppo di tale automatismo potrà risultare utile anche nello svolgimento di esercizi di tipo più tradizionale.

MATH-TWINS
L’obiettivo di questo gioco è quello di rendere familiare lo studente con le proprietà delle potenze.Può essere giocato in due modalità, una più rapida e una seconda a squadre per stimolare aspetti di cooperative learning tra gli studenti.

 

Scuola secondaria di secondo grado 

INDOVINA LA FUNZIONE
Attraverso questo gioco lo studente impara a identificare e descrivere le caratteristiche salienti di grafici di funzioni elementari.

A Scuola di Scienza

Propone approfondimenti, aggiornamenti e attività laboratoriali interattive, affidati ad alcuni tra i maggiori esperti di scienza, didattica e divulgazione scientifica. Obiettivo: mettere a punto i temi e i metodi didattici innovativi utili per favorire un apprendimento integrato e attivo delle scienze. Le Indicazioni nazionali dicono che le discipline scientifiche del curricolo (Biologia, Chimica, Scienze della Terra) vanno insegnate in modo dinamico e trasversale, affinché si trasformino in competenza scientifica per i cittadini di domani: gli studenti con un background solido nelle materie scientifiche saranno così in grado di interpretare e interagire con l’ambiente naturale che li circonda in modo autonomo e responsabile. Una rivoluzione che comincia in classe, il primo vero network dove “imparare a imparare”, tutti insieme.

 

> Vai al progetto Le ragazze vogliono contare!

In «Matematica e Scienze»

Gli asteroidi danno i numeri! Un esercizio di matematica e realtà

25/10/2018 da Giacomo Campana

Con il primo mese di scuola ormai alle spalle, gli alunni della classe prima si sono quasi ambientati alla nuova scuola e soprattutto hanno completato la loro prima ricerca matematica. L’obiettivo era trovare un articolo di giornale o rivista che contenesse molti numeri da poter analizzare e utilizzare per la nostra attività in classe...

leggi

Halloween, ovvero la terrificante notte delle statistiche stregate!

25/10/2018 da Paola Morando

Quest’anno la notte di Halloween è ancora più paurosa! Infatti, oltre a scheletri, fantasmi, mummie, streghe e zombie, circolano nella notte anche inquietanti statistiche! Ma cominciamo dall’inizio: le terribili maledizioni scagliate negli ultimi anni dagli studenti di tutto il mondo contro la Matematica hanno incuriosito il Ministro per l’Educazione degli Spiriti, il quale ha deciso che una materia tanto terrificante non poteva mancare tra le competenze dei suoi studenti...

leggi

Confermato l’uso delle calcolatrici grafiche nella seconda prova scritta dell’esame di Stato 2019

22/10/2018 da Luigi Tomasi

Il 17 ottobre scorso è stata pubblicata dal MIUR la nota sull’uso delle calcolatrici scientifiche e/o grafiche, con un elenco aggiornato dei modelli che si possono utilizzare all’esame di Stato 2019...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA