I numeri? Mettiamoli in fila!

10/10/2018

Mettere in ordine i numeri, soprattutto se scritti in forme diverse, è un’operazione non banale per molti studenti. D’altra parte gli esercizi su questo argomento sono effettivamente un po’ noiosi, quindi perché non provare con un gioco?

Preparate il materiale scrivendo su dei post-it i numeri (tanti quanti i giocatori) che volete che i vostri studenti imparino a confrontare tra loro. In particolare, poiché il gioco è pensato per quattro squadre, i numeri andranno suddivisi in quattro gruppi. Vi suggerisco di utilizzare post-it di quattro colori diversi per non confondere i numeri appartenenti ai diversi gruppi.

Per esempio, il primo gruppo potrebbe contenere i numeri

 

 

mentre il secondo gruppo potrebbe essere formato da

 

 

 

e così via.

A questo punto dividete la classe in quattro squadre (due coppie di squadre avversarie), le quali si disporranno su pareti opposte. A ogni squadra assegnate un gruppo di post-it con i numeri da riordinare (tanti quanti gli studenti della squadra avversaria) e un blocchetto di post-it bianchi su cui scrivere.

Al vostro via le squadre avranno 3 minuti di tempo per fare le seguenti operazioni:

  • riordinare i post-it con i numeri e attaccarli al muro in modo tale che i numeri compaiano in ordine crescente
  • attaccare sotto ogni numero un secondo post-it, sul quale dovrà essere scritto il nome di un compagno della squadra avversaria, in modo tale che anche le loro altezze risultino in ordine crescente

Allo scadere dei 3 minuti ogni studente dovrà posizionarsi contro il muro in corrispondenza del post-it che contiene il suo nome e voi assegnerete i punteggi nel modo seguente:

  • se la squadra ha sbagliato a mettere in ordine i numeri guadagna 0 punti
  • se la squadra ha messo i numeri nell’ordine corretto, ma ha sbagliato a ordinare le altezze degli avversari, guadagna 1 punto
  • se la squadra ha indovinato l’ordine corretto, sia dei numeri sia delle altezze degli avversari, guadagna 2 punti

A questo punto mescolate nuovamente i post-it (mantenendo però la divisione in gruppi) e chiedete alle varie squadre di scambiarsi i post-it in modo che, al turno successivo, ogni squadra debba riordinare un nuovo gruppo di numeri. Questa volta però i nomi degli avversari andranno disposti sotto i numeri in modo da risultare in ordine crescente rispetto alla data di nascita, mentre al terzo turno l’ordine dovrà essere alfabetico decrescente (dalla Z alla A) secondo il nome. Infine, per l’ultimo turno, gli avversari andranno messi in ordine crescente rispetto alla lunghezza del dito mignolo. In quest’ultimo caso si suggerisce di assegnare 3 punti alle squadre che, avendo messo i numeri in ordine corretto, siano state anche capaci di mettere in fila i compagni in ordine crescente rispetto alla lunghezza del mignolo!

In «Matematica e Scienze»

CRipassiamo: come ripassare matematica con l'aiuto di Cristiano Ronaldo

26/09/2018 da Alice Marro

Rientrati in classe, nelle conversazioni sull’estate della classe terza non poteva mancare l’accenno al colpo del calciomercato italiano: l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus. E proprio grazie a lui e a un articolo della Gazzetta dello Sport del 3 settembre, abbiamo ripassato alcuni concetti matematici studiati durante il passato anno scolastico...

leggi

Il mimo al buio, il telefono multisensoriale e le attività del progetto weDRAW da portare in classe

24/09/2018 da redazione DeaScuola

Chi l’ha detto che aritmetica e geometria sono materie noiose? Un gruppo di ricercatori prova a sfatare questo mito sviluppando nuovi giochi multisensoriali per stimolare i bambini della scuola primaria a scoprire aritmetica e geometria in modo alternativo e divertente...

leggi

Quale INVALSI per l’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado?

19/09/2018 da Giorgio Bolondi

L’Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione – la Maturità, per usare il termine comune e familiare – vive da alcuni anni un periodo in cui regna l’incertezza. Una prima ipotesi di buon senso voleva che l’Esame venisse riorganizzato (ridisegnato?) nel momento in cui la prima coorte di studenti che aveva frequentato fin dall’inizio il secondo ciclo riformato, con i nuovi indirizzi, le nuove Indicazioni Nazionali e le nuove Linee Guida, fosse giunta al termine del percorso...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA