I numeri? Mettiamoli in fila!

10/10/2018

Mettere in ordine i numeri, soprattutto se scritti in forme diverse, è un’operazione non banale per molti studenti. D’altra parte gli esercizi su questo argomento sono effettivamente un po’ noiosi, quindi perché non provare con un gioco?

Preparate il materiale scrivendo su dei post-it i numeri (tanti quanti i giocatori) che volete che i vostri studenti imparino a confrontare tra loro. In particolare, poiché il gioco è pensato per quattro squadre, i numeri andranno suddivisi in quattro gruppi. Vi suggerisco di utilizzare post-it di quattro colori diversi per non confondere i numeri appartenenti ai diversi gruppi.

Per esempio, il primo gruppo potrebbe contenere i numeri

 

 

mentre il secondo gruppo potrebbe essere formato da

 

 

 

e così via.

A questo punto dividete la classe in quattro squadre (due coppie di squadre avversarie), le quali si disporranno su pareti opposte. A ogni squadra assegnate un gruppo di post-it con i numeri da riordinare (tanti quanti gli studenti della squadra avversaria) e un blocchetto di post-it bianchi su cui scrivere.

Al vostro via le squadre avranno 3 minuti di tempo per fare le seguenti operazioni:

  • riordinare i post-it con i numeri e attaccarli al muro in modo tale che i numeri compaiano in ordine crescente
  • attaccare sotto ogni numero un secondo post-it, sul quale dovrà essere scritto il nome di un compagno della squadra avversaria, in modo tale che anche le loro altezze risultino in ordine crescente

Allo scadere dei 3 minuti ogni studente dovrà posizionarsi contro il muro in corrispondenza del post-it che contiene il suo nome e voi assegnerete i punteggi nel modo seguente:

  • se la squadra ha sbagliato a mettere in ordine i numeri guadagna 0 punti
  • se la squadra ha messo i numeri nell’ordine corretto, ma ha sbagliato a ordinare le altezze degli avversari, guadagna 1 punto
  • se la squadra ha indovinato l’ordine corretto, sia dei numeri sia delle altezze degli avversari, guadagna 2 punti

A questo punto mescolate nuovamente i post-it (mantenendo però la divisione in gruppi) e chiedete alle varie squadre di scambiarsi i post-it in modo che, al turno successivo, ogni squadra debba riordinare un nuovo gruppo di numeri. Questa volta però i nomi degli avversari andranno disposti sotto i numeri in modo da risultare in ordine crescente rispetto alla data di nascita, mentre al terzo turno l’ordine dovrà essere alfabetico decrescente (dalla Z alla A) secondo il nome. Infine, per l’ultimo turno, gli avversari andranno messi in ordine crescente rispetto alla lunghezza del dito mignolo. In quest’ultimo caso si suggerisce di assegnare 3 punti alle squadre che, avendo messo i numeri in ordine corretto, siano state anche capaci di mettere in fila i compagni in ordine crescente rispetto alla lunghezza del mignolo!

In «Matematica e Scienze»

L’oggetto nascosto, ovvero… giochiamo con le rette!

11/12/2018 da Paola Morando

Avrete forse avuto modo di notare come, nonostante l’enorme quantità di esercizi di geometria analitica che gli studenti affrontano durante la loro carriera scolastica, molti di loro facciano ancora fatica a collegare le soluzioni della disequazione y < x – 2 con la regione del piano che si trova sotto alla retta di equazione y = x – 2 ...

leggi

Una tombola... rettificata! Come ripassare la geometria analitica giocando in classe

06/12/2018 da Paola Morando

Natale si avvicina, e con esso la fine del primo periodo didattico. Già da qualche settimana gli studenti si aggirano guardinghi per i corridoi, cercando di schivare ora una verifica, ora un’interrogazione e, quando arrivate in classe, vi accolgono con uno sguardo di terrore misto a speranza… “Magari almeno quella di Matematica oggi non interroga”, sussurrano fiduciosi...

leggi

Disastri idrogeologici e matematica: un compito di realtà da replicare in classe

30/11/2018 da Alice Marro

A metà novembre, dopo settimane di pioggia e disastri dal nord al sud dell’Italia, finalmente è tornato il sole, ma intorno a noi si continuano a vedere immagini e video della devastazione che questi eventi atmosferici hanno lasciato dietro di loro...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA