Paola Morando

Professore Associato di Fisica Matematica presso l’Università degli Studi di Milano, cerca, per passione e per lavoro, di far apprezzare la matematica a studenti generalmente recalcitranti. A volte ci riesce, a volte no. Ma crede fermamente che ne valga comunque la pena.
Paola Morando

Tutti gli articoli di Paola Morando

L’oggetto nascosto, ovvero… giochiamo con le rette!

11/12/2018 da Paola Morando

Avrete forse avuto modo di notare come, nonostante l’enorme quantità di esercizi di geometria analitica che gli studenti affrontano durante la loro carriera scolastica, molti di loro facciano ancora fatica a collegare le soluzioni della disequazione y < x – 2 con la regione del piano che si trova sotto alla retta di equazione y = x – 2 ...

leggi

Una tombola... rettificata! Come ripassare la geometria analitica giocando in classe

06/12/2018 da Paola Morando

Natale si avvicina, e con esso la fine del primo periodo didattico. Già da qualche settimana gli studenti si aggirano guardinghi per i corridoi, cercando di schivare ora una verifica, ora un’interrogazione e, quando arrivate in classe, vi accolgono con uno sguardo di terrore misto a speranza… “Magari almeno quella di Matematica oggi non interroga”, sussurrano fiduciosi...

leggi

Halloween, ovvero la terrificante notte delle statistiche stregate!

25/10/2018 da Paola Morando

Quest’anno la notte di Halloween è ancora più paurosa! Infatti, oltre a scheletri, fantasmi, mummie, streghe e zombie, circolano nella notte anche inquietanti statistiche! Ma cominciamo dall’inizio: le terribili maledizioni scagliate negli ultimi anni dagli studenti di tutto il mondo contro la Matematica hanno incuriosito il Ministro per l’Educazione degli Spiriti, il quale ha deciso che una materia tanto terrificante non poteva mancare tra le competenze dei suoi studenti...

leggi

I numeri? Mettiamoli in fila!

10/10/2018 da Paola Morando

Mettere in ordine i numeri, soprattutto se scritti in forme diverse, è un’operazione non banale per molti studenti. D’altra parte gli esercizi su questo argomento sono effettivamente un po’ noiosi, quindi perché non provare con un gioco? Preparate il materiale scrivendo su dei post-it i numeri (tanti quanti i giocatori) che volete che i vostri studenti imparino a confrontare tra loro...

leggi

Per iniziare bene… giochiamoci su!

11/09/2018 da Paola Morando

Eccoci qua, pronti per ricominciare. Tra qualche giorno saremo di nuovo in classe, di fronte a ragazzi più abbronzati, più alti, forse anche più maturi di quelli che abbiamo lasciato a giugno, ma non facciamoci illusioni: dai più silenziosi ai più irrequieti, sono tutti ancora con la testa in vacanza! Sappiamo per esperienza che ci vorranno almeno un paio di settimane per riuscire a ottenere tutti i libri, i quaderni e soprattutto tutti i cervelli accesi ed è quindi perfettamente inutile accanirsi nel disperato tentativo di iniziare da subito a svolgere il programma...

leggi

Back to school, back to Math!

05/09/2018 da Paola Morando

Settembre: il ricordo delle vacanze comincia a sbiadire e l’inizio dell’anno scolastico incombe impietosamente. E anche quest’anno ci troviamo di fronte a una grande sfida: riportare in classe la tanto odiata e vituperata matematica! Qualche giorno fa, riflettendo sulle ragioni per cui questa materia (ai miei occhi tanto divertente e appassionante!) riscuota da sempre un così scarso successo tra gli studenti, ho realizzato che forse il problema sta nel fatto che… la matematica non si impara per contemplazione! Guardare qualcuno che svolge esercizi di matematica alla lavagna (oltre a essere oltremodo noioso!) non ci mette automaticamente in grado di svolgere autonomamente esercizi analoghi: per capire un nuovo concetto è indispensabile sporcarsi le mani e provare a ragionarci su da soli...

leggi

Compiti delle vacanze… a prova di WhatsApp!

23/05/2018 da Paola Morando

La fine della scuola si avvicina e con essa l’ardua impresa di assegnare ai nostri studenti dei compiti per le vacanze. Per quanto meditata possa essere la nostra scelta, possiamo essere quasi certi che a fine agosto le foto degli esercizi svolti dai ragazzi più diligenti (e quindi meno bisognosi!) si diffonderanno rapidamente sul gruppo WhatsApp della classe, rendendo il nostro sforzo totalmente inutile! Perché non provare allora a proporre un compito un po’ diverso, che ci permetta anche di contrastare il traffico di esercizi su WhatsApp? Un buon modo per farlo è utilizzare Problem Craft: invece di assegnare 20 problemi da risolvere, provate a chiedere ai ragazzi di inventarne 10 secondo le regole di Problem Craft! Per far sì che non copino basta aggiungere come ulteriore vincolo che gli oggetti scelti da ogni studente debbano avere la stessa iniziale del suo nome e/o cognome...

leggi

Ascissa o ordinata? Giochiamoci su!

18/04/2018 da Paola Morando

Il gioco, utilizzato come strumento didattico a supporto dell’insegnamento della matematica, presenta moltissimi vantaggi, non ultimo quello di rafforzare utili automatismi attraverso la ripetizione...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA