Flipped classroom: come funziona e quanto è efficace?

21/11/2015

Pratica considerata rivoluzionaria fino a pochi anni fa, la Flipped Classroom è oggi considerata un tecnica di insegnamento proficua e largamente accettata. La classe rovesciata (da “to flip”, rovesciare), è nata negli USA dall’idea di Jonathan Bergmann e Aaron Sams, professori di scienze e chimica in una scuola del Colorado. I due insegnanti utilizzarono un software che integrava la propria voce ad una presentazione PowerPoint con l’intento di fare lezione in remoto, con il supporto di pc e tablet, ai loro alunni.

Le lezioni dei due professori venivano seguite dagli alunni direttamente a casa, attraverso un qualsiasi device, mentre in classe c’era tutto il tempo per fare domande, integrare alcune informazioni e fare esercizi con il professore e gli altri compagni.

La flipped classroom è diventata così la “filosofia di insegnamento” che ribalta tempi e modi dell’insegnamento stesso: la lezione viene appresa a casa, dove ogni alunno può decidere di ascoltare, leggere o guardare la lezione tutte le volte che ritiene necessario, mentre in classe ci si confronta in modo attivo e si svolgono i compiti spalla a spalla con il professore e gli altri compagni. L’effetto, dicono i dati e i professori che utilizzano da anni la tecnica, è ottimo. L’insegnante diventa un tutor, un facilitatore, mentre l’alunno, che a casa cade spesso nella frustrazione di non riuscire ad eseguire i compiti (vuoi per scarsa comprensione della lezione o per difficoltà nello svolgere gli esercizi), ritrova nel docente e nei compagni degli aiuti preziosi.

I risultati di un sondaggio del 2012 organizzato dal sito ClassroomWindow dicono che l’88% degli insegnanti che hanno sperimentato la classe rovesciata provano maggiore soddisfazione in ambito lavorativo; il 67% riporta voti più alti nei test e l’80% ha notato un miglioramento nella vita di classe, soprattutto nel comportamento degli studenti.

L’unica condizione di successo della Classe rovesciata è che ogni alunno abbia a casa un personal device (pc, tv connessa, smartphone o tablet), situazione ad oggi sempre più diffusa.

 

© 2015-2017 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA