Come aprire gli occhi sul mondo e allenare l’empatia dei bambini

19/09/2018

 

Che cosa è l’empatia? È quando ti senti triste e qualcuno ti tira su l’anima.
(alunna di scuola primaria, Milano)


La scuola è il luogo dell’incontro con l’altro per eccellenza e la scuola primaria lo è più di tutte. Per molti bambini è la prima esperienza di vita dove ci si trova in un contesto realmente eterogeneo. È una grande occasione per affinare nei bambini quelle sensibilità e strumenti che permetteranno loro un giorno di partecipare attivamente alla vita civile, in buona sostanza di essere cittadini a tutti gli effetti.

I bambini sono affamati di esperienze educative in cui si impari il “saper essere”. Un “saper essere” orientato ai valori dell’inclusione e della solidarietà… attraverso progetti capaci di promuovere sensibilità, empatia, attenzione consapevole verso l’”altro”, inteso come il proprio compagno di banco, ma anche l’altro che non incontrerò mai, il cui destino dipende anche da me.*
(Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva)

L’altro che non incontrerò mai può essere per esempio un bambino cieco che vive in un Paese lontano. Proprio come succede nella proposta didattica per il 2018/2019 di CBM Italia Onlus, ONG italiana parte di CBM, che è la più grande organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella prevenzione e cura della cecità e della disabilità nei Paesi del Sud del mondo.

Apriamo gli occhi! è un progetto che mira a sensibilizzare i bambini della scuola primaria sui valori della solidarietà e dell’inclusione, a renderli capaci mettersi “nei panni dell’altro”, sviluppando l’empatia e imparando che l’inclusione e la solidarietà si possono adoperare anche nella vita di tutti i giorni.

Il 28 settembre 2018, dalle 11.00 alle 12.00 CBM Italia presenterà il progetto in diretta Facebook dalla scuola primaria “Ariberto” di Milano. Guidati dalla conduttrice televisiva Carolina Di Domenico e dal rinocerontino Cibì, gli operatori di CBM presenteranno Apriamo gli occhi! in modo leggero e divertente, facendo vedere in diretta la realizzazione di due bellissimi laboratori sensoriali sulla vista e l’inclusione, coinvolgendo insegnanti e alunni.
Per partecipare basta collegarsi alla pagina www.facebook.com/cbmitaliaonlus e seguire liberamente la diretta.

  • A tutte le scuole aderenti al progetto CBM Italia fornirà gratuitamente:
    Guide insegnanti e Quaderni alunni – Esercizi, giochi e piccoli esperimenti suddivisi per materie per esplorare il mondo dei 5 sensi, scoprire nuove realtà e condizioni di vita
  • Occhiolino – Il giornalino che racconta ai bambini il mondo della disabilità e della solidarietà con storie, giochi, fumetti e curiosità
  • Le avventure di Cibì – Il cartone animato che parla di inclusione e solidarietà.

Alle scuole che aderiscono con almeno 10 classi, CBM Italia offre un incontro completamente gratuito con un proprio formatore per conoscere meglio il progetto e le tante altre opportunità/modalità per partecipare.

 

*Dall’articolo “Alzare lo sguardo”, commento alla ricerca “I bambini e la disabilità nel Sud del mondo” di CBM Italia Onlus

In «Didattica»

Il colloquio orale nell'Esame di Stato 2019: cosa e come cambia?

13/12/2018 da Vanessa Kamkhagi

Con un Comunicato stampa del 26 novembre il MIUR, in linea con il D. Lgs. 62/2017, ha definito i quadri di riferimento per la predisposizione delle due prove scritte del nuovo Esame di Stato per la secondaria di secondo grado (qui trovate il nostro commento alla prima prova dell’Esame di Stato), e ribadito alcuni aspetti riguardanti il colloquio...

leggi

Ascesa e caduta dei dinosauri: scarica il prologo del nuovo libro del paleontologo Brusatte

20/11/2018 da redazione DeaScuola

Da bambino mi avevano insegnato che i dinosauri erano bestie grosse, squamose e stupide, così poco adatte al loro ambiente naturale che in pratica erano vissute nell’attesa di estinguersi, e poco altro: dal punto di vista evolutivo potevamo considerarli un fallimento, un vicolo cieco...

leggi

Fake news, come sopravvivere in un mondo di bufale

08/11/2018 da Enrico Caporale

Dagli Stati Uniti alla Russia, dall’Italia al Medio Oriente: nell’era di Internet le fake news, o false notizie, sono un fenomeno globale. Dittatori, leader politici ma anche semplici cittadini le utilizzano per manipolare l’opinione pubblica e perseguire i propri interessi...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA