Laboratory IBSE: come utilizzare il metodo Inquiry per insegnare le scienze

09/10/2017

La Metodologia Inquiry nella didattica delle scienze (IBSE – inquiry-based science education) è una tecnica che permette agli studenti di essere protagonisti nel processo di apprendimento. A differenza delle lezioni o dei laboratori tradizionali, dove il docente trasmette le conoscenze a studenti che recepiscono e ripetono, il Metodo Inquiry permette di essere coinvolti direttamente nello studio dei fenomeni.
Nella pratica di laboratorio questa metodologia prevede che gli studenti non si limitino a eseguire un esperimento con una procedura standard stabilita dal docente, ma stabiliscano essi stessi una protocollo sperimentale, facendo ipotesi e congetture su come svolgere l’esperimento oggetto dell’esperienza.
Allo scopo di divulgare la metodologia che è promossa dall’ANISN (Associazione Nazionale  Insegnanti di Scienze Naturali), De Agostini Scuola sta effettuando una sperimentazione sul campo.
In un progetto di Alternanza Scuola Lavoro che si sviluppa in tre anni, De Agostini Scuola e alcune classi del Liceo scientifico GB Grassi di Saronno stanno realizzando una serie di video di esperimenti di Biologia, Chimica, Scienze della Terra.  Gli studenti che partecipano al progetto sono coinvolti direttamente nella realizzazione degli esperimenti e nelle riprese video, ma anche alla realizzazione del piano regia, della stesura del copione e alle correzioni redazionali di post produzione.
I ragazzi oltre ai laboratori di redazione tenuti dal tutor aziendale, hanno partecipato anche a una giornata di formazione in azienda dove si sono confrontati con le figure professionali che lavorano nell’ambito dell’editoria scolastica.
A oggi sono stati realizzati dieci video, eccone alcuni in anteprima:

 

In «Matematica e Scienze»

Il mimo al buio, il telefono senza fili multisensoriale e le attività del progetto weDRAW da portare in classe

24/09/2018 da redazione DeaScuola

Chi l’ha detto che aritmetica e geometria sono materie noiose? Un gruppo di ricercatori prova a sfatare questo mito sviluppando nuovi giochi multisensoriali per stimolare i bambini della scuola primaria a scoprire aritmetica e geometria in modo alternativo e divertente...

leggi

Quale INVALSI per l’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado?

19/09/2018 da Giorgio Bolondi

L’Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione – la Maturità, per usare il termine comune e familiare – vive da alcuni anni un periodo in cui regna l’incertezza. Una prima ipotesi di buon senso voleva che l’Esame venisse riorganizzato (ridisegnato?) nel momento in cui la prima coorte di studenti che aveva frequentato fin dall’inizio il secondo ciclo riformato, con i nuovi indirizzi, le nuove Indicazioni Nazionali e le nuove Linee Guida, fosse giunta al termine del percorso...

leggi

Per iniziare bene… giochiamoci su!

11/09/2018 da Paola Morando

Eccoci qua, pronti per ricominciare. Tra qualche giorno saremo di nuovo in classe, di fronte a ragazzi più abbronzati, più alti, forse anche più maturi di quelli che abbiamo lasciato a giugno, ma non facciamoci illusioni: dai più silenziosi ai più irrequieti, sono tutti ancora con la testa in vacanza! Sappiamo per esperienza che ci vorranno almeno un paio di settimane per riuscire a ottenere tutti i libri, i quaderni e soprattutto tutti i cervelli accesi ed è quindi perfettamente inutile accanirsi nel disperato tentativo di iniziare da subito a svolgere il programma...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA