La seconda prova scritta di Matematica e Fisica con l’uso della calcolatrice grafica CASIO FX-CG50

26/06/2019

La seconda prova di Matematica e Fisica proposta agli allievi il 20 giugno 2019 ricalca la struttura proposta nelle prove di simulazione del 28 febbraio e del 2 aprile e rispecchia fedelmente i Quadri di Riferimento pubblicati a novembre, ma presenta una difficoltà leggermente maggiore rispetto alle simulazioni.

I problemi e i quesiti toccano i diversi nuclei tematici e testano i diversi obiettivi che la prova intende accertare (applicare il calcolo differenziale a problemi di massimo e minimo, determinare la probabilità di un evento utilizzando i teoremi fondamentali della probabilità, il calcolo combinatorio, il calcolo integrale, utilizzare il teorema di Gauss, …).

È evidente una certa prevalenza degli argomenti di Matematica rispetto a quelli di Fisica almeno nei quesiti, mentre i problemi appaiono più equilibrati nei contenuti delle rispettive discipline.

Le griglie di valutazione per l’attribuzione dei punteggi proposte nel D.M. 769/2018 risultano adeguate: all’interno delle consegne spesso si richiamano le focus word di questo nuovo Esame quali provare, verificare, supporre, spiegare, giustificare.

In accordo con le Indicazioni Nazionali del 2010, è evidente la volontà di spingere gli allievi a comprendere il ruolo della Matematica e in particolare del calcolo infinitesimale quale strumento concettuale fondamentale nella descrizione e nella modellizzazione di fenomeni fisici o di altra natura.

L’utilizzo consapevole della calcolatrice grafica CASIO FX-CG50 può agevolare gli studenti nell’analisi della situazione matematica, nell’individuazione delle caratteristiche salienti e, dunque, nella risoluzione di alcune richieste della traccia.

A tale proposito, particolarmente significativi sono i punti 1 e 2 del problema 1 e i quesiti 1 e 5.

Per essi, con semplici procedure, l’allievo può utilizzare la calcolatrice grafica per:

  • interpretare e analizzare le caratteristiche grafiche della funzione assegnata (anche al variare dei parametri);
  • analizzare il grafico di una funzione e della sua primitiva individuandone eventuali simmetrie, asintoti, estremi e deducendo le caratteristiche dei punti richiesti dal problema;
  • determinare l’area delle regioni piane e l’appartenenza o meno di determinati punti a tali aree;
  • calcolare la probabilità di eventi.

A titolo di esempio, di seguito alleghiamo la risoluzione di due quesiti.

Risoluzione del Quesito 1

Risoluzione del Quesito 5

 

A cura di Francesco Bologna, Domenico Giordano, Sergio Schiavone, Ilaria Veronesi 

In «Matematica e Scienze»

Un safari fotografico… per ripassare le percentuali!

16/09/2019 da Paola Morando

Ed eccoci qui: le vacanze estive ormai alle spalle e davanti a noi un anno scolastico nuovo di zecca. Alunni e colleghi con i quali dovremo relazionarci, la solita burocrazia delirante, l’orario che non è proprio quello che avremmo sognato, le prove di ingresso da preparare… ma l’inizio dell’anno scolastico non è solo questo: è anche una preziosa occasione per fare qualcosa di nuovo! E allora, perché non approfittare di questo momento per proporre ai nostri studenti un ripasso un po’ inusuale sulle percentuali… per esempio con un safari fotografico? Ecco come fare: prima di tutto sbizzarritevi a inventare un certo numero di richieste che coinvolgano delle percentuali e poi, dopo aver diviso la classe in squadre di tre o quattro studenti, chiedete loro di trovare luoghi e situazioni nei quali le vostre richieste siano soddisfatte...

leggi

Rientro a scuola... di orientamento

13/09/2019 da Alice Marro

Le lezioni sono ormai riprese e noi insegnanti siamo alle prese – tra le altre cose – con la correzione degli esercizi delle vacanze e i primi argomenti da ripassare. Quest’anno mi attendono due classi terze: i miei alunni dovranno affrontare grandi cambiamenti e soprattutto l’importante scelta della scuola superiore...

leggi

Matematica, realtà, fantasia e quindici spicchi d’aglio

11/09/2019 da Claudio Zanone

Si ricomincia. Ci eravamo lasciati l’anno scorso con un accenno al fatto che la matematica è un ponte tra fantasia e realtà e quest’anno forse vale la pena di approfondire un po’ la questione. Prendiamo i numeri, per esempio...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA