Una tombola... rettificata! Come ripassare la geometria analitica giocando in classe

06/12/2018

Visto che siamo in clima di festa, perché non provare a stupire i propri alunni e -invece che fare lezione -proporre una… partita a tombola?!? Beh, a essere onesti non si tratta esattamente di una tombola tradizionale, ma di un gioco che vi permette di fare un bel ripasso di geometria analitica!

Per iniziare scegliete 30 rette, che saranno quelle che estrarrete al posto dei numeri da 1 a 90, e scrivetene le equazioni su altrettanti foglietti.

Preparate poi le cartelle della tombola (una per ogni studente) utilizzando la metà di un foglio di quaderno e suddividendolo in 6 caselle.

In ogni casella indicate una caratteristica che sia verificata da (almeno) una delle rette che avete scelto. Per esempio in una tessera potreste scrivere: “passa per l’origine”, “non è parallela all’asse delle ascisse”, “interseca la bisettrice del primo e terzo quadrante”, “non è ortogonale a una retta di coefficiente angolare 2” e così via.

Fate attenzione a mettere in una stessa cartella sei diverse tipologie di richieste e a ispirarvi a sei rette diverse per completare una stessa cartella. Ovviamente potete ripetere una stessa condizione in varie cartelle, magari anche scrivendola in forme diverse: per esempio, la richiesta che la retta sia parallela all’asse delle ordinate coincide con la richiesta che la retta sia perpendicolare all’asse delle ascisse o che la retta sia parallela alla retta di equazione x = 𝜋.

Per cominciare a giocare, inserite i foglietti sui quali avete scritto le equazioni delle rette in un sacchettino o in una busta, distribuite una cartella e alcuni piccoli post-it a ogni studente e date il via all’estrazione!

Estraete la prima retta e scrivetene l’equazione alla lavagna assegnandole il nome r1. Ogni giocatore dovrà verificare se la retta estratta soddisfa qualcuna delle proprietà indicate nella propria cartella e, in caso affermativo, attaccare un post-it con scritto “r1“ sulle relative caselle. Proseguite quindi estraendo le rette successive, facendo attenzione a non far trascorrere troppo tempo tra un’estrazione e l’altra per mantenere viva l’attenzione di tutti i giocatori.

Vince il primo giocatore che completa la propria cartella, facendo però in modo che a caselle differenti corrispondano rette differenti. Prima di premiare il fortunato vincitore, assicuratevi che abbia utilizzato le varie rette in modo corretto. Cosa si vince? Beh, potete portare un mini-panettone, oppure offrire un maxi-sconto sui compiti di Natale!

In «Matematica e Scienze»

Realizzati i giochi educativi di WeDraw, il progetto europeo per studiare matematica e geometria usando la danza e la musica

15/02/2019 da redazione DeaScuola

4 giochi educativi, 200 insegnanti coinvolti tra Italia, Regno Unito e Irlanda. Più di 100 bambini che hanno testato l’efficacia del metodo WeDraw Aritmetica e geometria possono essere studiate attraverso la musica e la danza: questo è il nuovo metodo di insegnamento multisensoriale identificato dal progetto europeo weDraw, coordinato dall’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia...

leggi

Seconda prova di Matematica e Fisica: la “ricetta” di Leonardo Sasso e Claudio Zanone

06/02/2019 da Leonardo Sasso

In questi giorni stiamo ricevendo diverse mail da parte di voi insegnanti, allarmati dalle recenti modifiche dell’Esame di Stato, in cui ci chiedete come preparare i vostri studenti alla nuova prova «mista» di Matematica e Fisica, novità su cui non ci sono precedenti sperimentazioni o materiali cui fare riferimento...

leggi

“Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica”, al via l’edizione 2019

06/02/2019 da redazione DeaScuola

Per l’edizione 2019 le giornate formative gratuite sulla didattica della matematica approdano in Lombardia (15 febbraio), Sicilia (27 febbraio) e Veneto (8 marzo). Torna per la quinta edizione l’attesissimo ciclo di convegni gratuiti sulla didattica della matematica “Motivare, Coinvolgere, Divertire con la Matematica” promosso da De Agostini Scuola, in qualità di Ente Formatore accreditato MIUR...

leggi
© 2015-2019 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA