Play4Math: per cominciare bene con la matematica!

19/09/2017

La scuola ricomincia e con essa i vari progetti di accoglienza per gli studenti, in particolare quelli delle classi prime. E se quest’anno provassimo a unire l’utile al dilettevole, facendo in modo che i ragazzi si conoscano tra loro e al tempo stesso ripassino un po’ di matematica? Basta qualche partita a Check&Guess, uno dei quattro giochi didattici della scatola Play4Math in dotazione a tutti i docenti che utilizzano un libro Dea Scuola per la secondaria di primo grado!
L’idea è semplice: dividiamo la classe in due squadre e dopo aver mescolato il mazzo leggiamo la prima domanda, per esempio: “Calcola la percentuale dei ragazzi che ha più di un nome sul registro”.
Ogni squadra dovrà rispondere a questa domanda due volte: una prima volta considerandola riferita ai componenti della propria squadra e una seconda volta considerandola riferita ai componenti della squadra avversaria. Le squadre avranno un minuto di tempo per ciascuna delle risposte, e vincerà la squadra che, avendo calcolato correttamente la percentuale che la riguarda, si avvicinerà maggiormente alla percentuale corretta relativa alla squadra avversaria.
La squadra potrà accontentarsi del punto guadagnato in questo modo o tentare di raddoppiare il punteggio rispondendo correttamente alla seguente domanda: “Se il 70% dei ragazzi che ha un secondo nome scritto sul registro avesse anche due nasi, quante narici ci sarebbero in totale nella classe?
In questo modo i ragazzi scopriranno quali tra i loro compagni hanno un secondo nome, ripasseranno le frazioni e le percentuali, proveranno a valutare la probabilità che un ragazzo della propria classe abbia due nomi, si cimenteranno nella risoluzione del problema delle narici…il tutto sempre giocando!
E dopo qualche partita, perché non chiedere ai ragazzi di costruire un loro mazzo? Un mazzo speciale, tutto dedicato alla loro classe, e magari poi organizzare tornei di scuola mescolando le diverse classi e i diversi mazzi creati. Si tratta di un bel lavoro da fare a gruppi, nel quale coinvolgere anche altri insegnanti: ogni gruppo potrà scegliere le proprie domande, costruire carte di forma esagonale o triangolare facendosi aiutare dall’insegnante di tecnologia, scrivere le domande in inglese con la supervisione dell’insegnante di lingua o illustrare le carte con disegni buffi, magari seguendo i suggerimenti dell’insegnante di arte e immagine!
Ma perché limitarsi alle classi prime? Play4Math contiene 4 giochi didattici adatti al ripasso di argomenti curriculari anche per le altre due classi!  Con una partita a Trimino, una Tombola cartesiana o una partita a Paludi matematiche vedrete che anche gli studenti più refrattari avranno voglia di fare lezione di matematica!


 

Play4Math integra il corredo docente dei seguenti corsi di matematica di De Agostini Scuola:

Al quadrato: Edizione Tematica ed Edizione Curricolare

Math Genius: Edizione Tematica ed Edizone Curricolare

Digimat +

Matematica Insieme

Digimat

Punto Mat

In «Matematica e Scienze»

Alessio Figalli Medaglia Fields 2018, orgoglio per l'Italia

03/08/2018 da Luigi Tomasi

La notizia è arrivata il 1° agosto, in un caldissimo pomeriggio di mezza estate: Alessio Figalli, matematico italiano di 34 anni, ha ricevuto a Rio De Janeiro la prestigiosissima Medaglia Fields per il 2018...

leggi

Matematica e didattica: letture sotto l’ombrellone

05/07/2018 da redazione DeaScuola

La scuola è ormai finita ed è arrivato il momento di godersi un po’ di meritato riposo. Vi state già annoiando sotto l’ombrellone? State pensando che malgrado gli enormi sforzi profusi quest’anno, la matematica continua a essere una delle discipline più ostiche per i vostri studenti? Per venire incontro ai docenti e fornire loro strumenti per una didattica più coinvolgente ed efficace è nata “Nuove convergenze”, una collana interamente dedicata ai problemi dell’insegnamento della matematica nei diversi cicli scolastici...

leggi

Lavorare in classe con robot e coding

25/06/2018 da redazione DeaScuola

I computer sono sempre più presenti nella nostra vita, soprattutto se pensiamo che sono computer anche smartphone, tablet, console di giochi e tanti altri dispositivi elettronici. Spesso, però, ci limitiamo a utilizzarli in maniera passiva...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA