Avere successo in matematica? Un nuovo libro sulle strategie per l’inclusione e il recupero

12/04/2017

Rosetta Zan presenta “Avere successo in Matematica”, il libro scritto insieme ad Anna Baccaglini-Frank sulle strategie per l’inclusione e il recupero.


di Rosetta Zan*

Le difficoltà in matematica nel contesto scolastico sono un fenomeno molto diffuso, che istituti e docenti affrontano in genere con specifiche azioni di recupero.
L’intervento tradizionale prevede che allo studente si ripropongano gli argomenti in cui sono state ripetutamente evidenziate risposte scorrette o mancate risposte, interpretate come segnali di un’inadeguata conoscenza degli argomenti in gioco.Zan_Matematica
Un intervento di recupero come quello descritto richiede risorse in termini di  tempo e di energia, ma l’esito lascia in genere insoddisfatti sia i docenti che gli studenti, perché difficilmente riesce a produrre dei cambiamenti significativi.
Del resto un intervento di questo tipo, che si riduce alla ripetizione di alcuni argomenti, appare discutibile sotto diversi punti di vista. Non tiene conto infatti della varietà di diagnosi fatte dal docentenon si impegna», «ha lacune di base», «non ha metodo di studio», «ha un atteggiamento negativo», …), probabilmente perché tali diagnosi sono spesso vaghe, e quindi non sono in grado di suggerire azioni didattiche adeguate. Inoltre è un intervento locale, in quanto circoscritto a uno o più argomenti, e questo appare riduttivo quando le difficoltà degli studenti sono invece trasversali, cioè prescindono dall’argomento.

Zan_Sasso

Gli insegnanti che adottano il corso di L. Sasso “Colori della Matematica” riceveranno una copia omaggio di “Avere successo in Matematica” con copertina personalizzata.

Questo volume vuole aiutare i docenti a superare le criticità dell’azione tradizionale di recupero, rendendo puntuali e operative le diagnosi di difficoltà più frequenti, e suggerendo per ogni tipologia di difficoltà un percorso di recupero adeguato. Il docente quindi troverà nelle varie Unità riflessioni, suggerimenti e schede operative per lavorare sull’assunzione della responsabilità dell’apprendimento (Unità 2), sul metodo di studio e in generale sulla gestione delle risorse (Unità 4), sulle lacune di base (Unità 5), sull’atteggiamento negativo verso la matematica (Unità 6). Oltre a tali difficoltà, che sono trasversali rispetto agli argomenti, viene affrontato anche il caso delle difficoltà locali, cioè circoscritte a un argomento specifico, con una riflessione sull’interpretazione degli errori (Unità 3).
Alle indicazioni suggerite per le varie tipologie di difficoltà seguono alcune proposte operative sulle possibili modalità di organizzare un intervento di recupero, in particolare sulla progettazione di percorsi di recupero mirati a livello d’istituto (Unità 7).
Infine nell’Unità 8, curata da Anna Baccaglini-Frank, viene descritto un percorso di recupero su un argomento specifico e matematicamente significativo, il concetto di funzione, che tiene conto delle riflessioni e proposte fatte nelle Unità precedenti: costituisce quindi un prototipo di intervento locale, e al tempo stesso offre ulteriori spunti e materiali da poter utilizzare all’interno delle altre Unità.

Il volume è rivolto soprattutto ai docenti della scuola secondaria di secondo grado (in particolare del primo biennio), ma offre spunti e suggerimenti anche ai docenti della secondaria di primo grado.


 

> Questo libro appartiene alla collana Formazione docenti di UTET Università e gli insegnanti che adottano il corso di L. Sasso “Colori della Matematica” ne riceveranno una copia omaggio con copertina personalizzata. Chiedi informazioni al tuo agente di zona.

Scopri il nuovo libro di Rosetta Zan e Anna Baccaglini-Frank “Avere successo in Matematica”


*Rosetta Zan è stata docente di Didattica della Matematica presso l’Università di Pisa. La sua ricerca riguarda i processi d’insegnamento e apprendimento della matematica, con particolare attenzione alle difficoltà degli allievi, al problem solving, alla formazione insegnanti.

In «Matematica e Scienze»

Matematica e didattica: letture sotto l’ombrellone

05/07/2018 da redazione DeaScuola

La scuola è ormai finita ed è arrivato il momento di godersi un po’ di meritato riposo. Vi state già annoiando sotto l’ombrellone? State pensando che malgrado gli enormi sforzi profusi quest’anno, la matematica continua a essere una delle discipline più ostiche per i vostri studenti? Per venire incontro ai docenti e fornire loro strumenti per una didattica più coinvolgente ed efficace è nata “Nuove convergenze”, una collana interamente dedicata ai problemi dell’insegnamento della matematica nei diversi cicli scolastici...

leggi

Lavorare in classe con robot e coding

25/06/2018 da redazione DeaScuola

I computer sono sempre più presenti nella nostra vita, soprattutto se pensiamo che sono computer anche smartphone, tablet, console di giochi e tanti altri dispositivi elettronici. Spesso, però, ci limitiamo a utilizzarli in maniera passiva...

leggi

La seconda prova di MATEMATICA: il commento del prof. Luigi Tomasi

22/06/2018 da Luigi Tomasi

Il tema di Matematica assegnato nella seconda prova scritta all’esame di liceo scientifico è stato il quarto nel quale gli estensori della prova dovevano tenere conto delle Indicazioni nazionali per il liceo scientifico del 2010, nelle quali si prevede di proporre problemi di modellizzazione matematica e di introdurre argomenti come la geometria analitica dello spazio e le equazioni differenziali...

leggi
© 2015-2018 De Agostini Scuola - P.IVA 01792180034 - De Agostini Scuola S.p.A. è certificata UNI EN ISO 9001 da RINA